Conosciamoci meglio

Terapia di Coppia . NET è un progetto a cura del CIPOG - Centro Italiano di Psicoterapia ad Orientamento Gestaltico

Dal 2007 i direttori del CIPOG, la dott.sa Giada Bruni e il dr. Raffaele Frisone, si sono occupati di terapia di coppia, dando vita ad un servizio dedicato e pubblicando anche un testo divulgativo sul loro approccio alla relazione e al rapporto di coppia.

Negli anni hanno approfondito gli elementi terapeutici con percorsi di formazione a livello internazionale e con la lunga esperienza maturata nel lavoro con le coppie.

Ricevono sia a Roma che a Firenze

Raffaele Frsione

Psicologo, Psicoterapeuta della Gestalt, mi sono formato specializzandomi in Italia e seguendo successivamente il metodo della Terapia di Coppia dei coniugi Resnick, direttori del Gestalt Associated Training di Los Angeles.
Mi occupo di terapia privatamente a Roma e Firenze e, insieme a Giada, sono fondatore del CIPOG.

Clicca qui per visitare la mia pagina personale.

Giada Bruni

Sono una Psicologa e Psicoterapeuta della Gestalt, mi sono specializzata in Italia continuando successivamente la mia formazione in Terapia di Coppia con la GATLA - Gestalt Associates Training Los Angeles..
Sono co-fondatrice del CIPOG e svolgo la mia attività professionale privata a Roma e Firenze.

Clicca qui per visitare la mia pagina personale.

Terapia di Coppia .NET è un servizio offerto dal Centro italiano Psicoterapia ad Orientamento Gestaltico basato sull'applicazione di una metodologia terapeutica rivolta a coppie che desiderano affrontare le problematiche legate ai rapporti affettivi.

"c'era una volta...
e vissero quasi sempre felici e contenti"

Le relazioni di coppia, oggi si basano fondamentalmente sull'assunto che due individui si incontrano, si piacciono e decidono di stare insieme, fino a fondersi in un'unica entit, vivendo finalmente e per sempre felici e contenti "finché morte non ci separi". Questo è il mito più frequente, che nella nostra cultura fin da bambini ci fa sperare di incontrare la "persona giusta", con la quale condividere la nostra vita senza problemi o difficolt.

La maggior parte delle relazioni di coppia che iniziano con tanto entusiasmo e sulla base di un reale affetto, finiscono però per fallire, nonostante gli sforzi e l'impegno dei partner, e più del 40% dei matrimoni oggi in Italia arrivano al divorzio o alla separazione legale (dati Istat 2014). Tali considerazioni, fanno comprendere chiaramente l'importanza sociale delle problematiche legate alla relazione di coppia, nella quale un individuo con una relazione importante fallita alle spalle, in molti casi sperimenta la disperazione derivante dalla paura di rimanere da solo, di far del male ai propri figli, di non avere un adeguato sostegno economico, o di subire una stigmatizzazione sociale.

Altro mito frequente, opposto al precedente ma assolutamente complementare, è quello della relazione vissuta come catena, vincolo indissolubile e soffocante, da cui tenersi a distanza, finendo in un’inevitabile condizione di eterna fanciullezza, priva di legami stabili, spesso insoddisfacente ma altrettanto irrinunciabile.

modello di lavoro e principi

Il nostro metodo si basa sulla constatazione che molte difficolt insite nelle relazioni di coppia si fondino su alcuni preconcetti culturali, e familiari che, generando false mitologie, finiscono per alterare sia il modo di relazionarsi, che il senso stesso della relazione a due. Con queste convinzioni, che talvolta ci appartengono e talvolta sono invece ingombranti condizionamenti derivanti dalla nostra storia o il nostro ambiente, diventa quindi difficile esprimersi nella relazione per ciò che siamo e vogliamo realmente. Gradualmente perdiamo perciò la capacit di costruire una relazione affettiva soddisfacente, basata sul riconoscimento reciproco e il rispetto delle differenze e dei bisogni individuali, che possano allontanare la ricerca spasmodica di soluzioni più o meno creative e la dolorosa sensazione di un contatto sempre più difficoltoso.

Il nostro modello sostiene quindi in modo particolare l'importanza di lavorare con le coppie, istituzionalizzate o meno, etero e omosessuali, perché siamo convinti che solo una relazione affettiva stabile, basata su un rapporto condiviso di sostegno e comprensione reciproca, permetta alle persone di vivere una vita più serena e soddisfacente, e di crescere bambini sani.

Questo interesse per la terapia di coppia, deriva anche dal fatto che gli attuali modelli di rapporto (dove Due diventano Uno) non rispondono all'esigenza di una vita di coppia costruttiva, e funzionano in modo poco adeguato per la maggior parte delle persone, che, collezionando tentativi fallimentari e frustranti, finiscono per incolpare se stessi o il partner, spesso arrivando a danneggiare anche i propri figli.

Lavorare sul rapporto di coppia consente quindi di costruire delle radici basate sulla consapevolezza di chi siamo e ciò di cui abbiamo veramente bisogno, e permette di vivere la relazione in modo più soddisfacente e pieno.